rendering 3d fotorealistici

Facciamo insieme una veloce ma sostanziale panoramica legata a benefici oggettivi, legati all’utilizzo di Rendering 3d fotorealistici, per Architetti e Studi di Architettura:

 

  1. Presentare in modo adeguato l’impatto ambientale dei progetti

Tra le richieste tecniche che i Comuni inviano agli Studi di Architettura, si trova oggi regolarmente anche quella di fornire rendering 3D a supporto di elaborati grafici standard quali piante, sezioni e prospetti.

Tali immagini virtuali, oltre a rappresentare a livello visivo come apparirà esternamente la nuova struttura, dovranno anche mostrare l’impatto della nuova costruzione sul territorio.

Cosa comporta questo per gli Studi di Architettura?

Attraverso Rendering 3D fotorealistici, l’Architetto può fornire al Comune un’efficace visione dell’impatto ambientale del progetto, mostrando tutti gli elementi necessari per avere un’efficace e realistica percezione dell’ambiente nel suo complesso.

Le opzioni disponibili in tal senso sono due:

  • una vista dall’alto con inserimento della struttura in un’ampia planimetria aerea
  • una vista fotografica ad “altezza uomo”

Di seguito alcuni esempi che illustrano meglio il risultato ottenibile:

 

 

 

 

  1. Presentare una visione più artistica del progetto

In presenza di complessità architettoniche che richiedono un particolare studio della struttura e dei relativi materiali, lo Studio di Architettura può avvalersi di rendering 3D aventi un più idoneo valore artistico.

Perché adottare questa soluzione?

Perché in questi casi, l’Architetto, può trarre un vantaggio non indifferente dal fatto di poter utilizzare un rendering così ideato per meglio mettere a fuoco un particolare problema e individuare di conseguenza la migliore soluzione sia progettuale che estetica.

L’esempio mostrato di seguito rappresenta la sezione 3D particolareggiata di una grossa struttura e mette proprio in evidenza questo aspetto.

 

 

La resa artistica dell’immagine ha permesso di illustrare meglio lo spaccato dell’intera struttura facendo cogliere in modo ottimale l’idea che sta alla base del progetto.

Inoltre, attraverso l’impiego di una modellazione dettagliata e texture appropriate, gli elementi costruttivi dell’intera struttura sono stati finemente riprodotti e questo ha permesso allo Studio di Architettura di illustrare perfettamente il progetto alle Autorità e all’Impresa costruttrice.

 

  1. Dare un valore concreto alla cartellonistica di cantiere

Ogni cantiere ha l’esigenza di esporre un cartellone raffigurante il progetto in costruzione ma spesso la qualità dell’immagine esposta è di bassa qualità e poco realistica, la conseguenza è che la realizzazione risulta poco attraente agli occhi dei potenziali acquirenti.

Come trasformare un problema in una grande opportunità di differenziarsi?

In questi casi sarebbe di fondamentale importanza poter esporre immagini fotorealistiche e scenografiche del progetto immobiliare, immagini in grado di catturare immediatamente l’attenzione del potenziale visitatore.

Adottando soluzioni che impiegano Rendering 3D Fotorealistici, non solo lo Studio di Architettura ma anche l’Impresa Edile o l’eventuale Agenzia Immobiliare possono trarre un chiaro vantaggio d’immagine nei confronti della potenziale clientela.

Se vuoi interagire con me per domande ed approfondimenti, scrivi qui sotto un tuo gradito commento

Umberto Oldani
3D Technical Designer di Rendering Evolution Studio

Share on Facebook81Share on Google+0Tweet about this on Twitter34Share on LinkedIn79Pin on Pinterest0

Se hai apprezzato questo post, puoi leggere anche:

2 Commenti

  1. Matteo ha detto:

    Concetti fondamentali per la mia professione di Architetto. Blog ben fatto.

<span>Post a comment</span>